Impianto per la musica liquida con amplificazione a valvole termoioniche: come spendere davvero poco

gli impianti hi-fi low cost di QA

I detrattori della musica liquida parlano di asperità del suono, soprattutto se confrontato con quello dei “tubi”. E allora… proviamo a unire i due mondi, assemblando un impianto hi-fi con una sorgente digitale, un ampli a valvole e diffusori bookshelf che non facciano rimpiangere casse tower. E se dite che vi mandiamo noi… vi facciamo fare pure lo sconto.

Beatles o Rolling Stones? Spandau Ballet o Duran Duran? Oasis o Blur? Valvole o stato solido? Analogico o digitale?

Nella pop-rock come nell’alta fedeltà, dividersi in fazioni – più o meno integraliste – è storia vecchia e un gioco, se vogliamo, anche piuttosto divertente.

Ma i tempi sono cambiati, siamo tutti più disincantati e in tanti – per fortuna – sono pronti ad abbracciare un melting pot opportunamente assemblato per soddisfare i propri bisogni, a prescindere da quali sfere arrivino.

Quindi, se abbiamo paura che la musica liquida e il digitale in generale generino un suono un po’ freddino, con qualche asperità di troppo, proviamo a riscaldarlo con la dolcezza delle valvole termoioniche.

Così come abbiamo fatto qualche giorno fa provando ad assemblare un impianto hi-fi low-cost-ma-senza-rinunce, anche stavolta cercheremo di raggiungere due obiettivi: non rinunciare alla qualità di riproduzione e tenere d’occhio il borsellino per non svuotarlo.

Cominciamo proprio con le valvole, approcciandoci all’amplificatore integrato Yarland FV34C Multimedia in versione italiana realizzata su specifiche di AAAVT.

Yarland FV34C Multimedia

Rispetto alla versione europea, qui troviamo componentistica di livello superiore e trasformatori Iron with 4% Silicium, con una tensione anodica di 300 V DC. La configurazione di uscita è in modalità ultralineare e l’ingresso multimediale altro non è che una porta USB dove alloggiare un ricevitore Bluetooth per “sparare” verso l’ampli musica da smartphone e tablet.
Le valvole di potenza installate sono quattro EL84 Shuguang e la potenza erogata è di 12 + 12 WRMS, per cui cercheremo di accoppiargli delle casse ad alta efficienza.

Il prezzo di listino dell’amplificatore integrato Yarland FV34C Multimedia in versione italiana realizzata su specifiche di AAAVT è di 565 euro.

Con 88 dB di dinamica, accoppiate allo Yarland, le casse acustiche bookshelf Cabasse Antigua MT32 sono adatte a sonorizzare ambienti fino a 30 metri quadri. Montano il tweeter DOM 37, che si porta in dote alcune soluzioni adottate per le celebri La Sphere. Prodotte in Bretagna con procedimenti robotizzati, sono realizzati a partire da materiali militari e hanno una superficie del 40% superiore rispetto a un tweeter tradizionale.

Cabasse Antigua MT32

Piccole ed agguerrite, le casse acustiche Cabasse Antigua MT32 montano il woofer 17NT15, che si porta in eredità le sue straordinarie caratteristiche di dispersione sonora derivate dall’Altura MC: il risultato sono bassi profondi e onde stazionarie ai minimi termini.

Le Cabasse Antigua MT32 hanno un prezzo di listino di 545 euro. Ci aggiungiamo dei cavi a piattina da 3 + 3 metri AAAVT con banane in oro a 120 euro (prezzo di listino.

E la sorgente?

Dicevamo che vogliamo rendere suonante questo impianto con una sorgente digitale, anche se – ovviamente – potremo collegarvi qualsiasi cosa. Ma la vogliamo fare semplice e farla digitale.

cabasse carminat stream

E quindi abbiamo scelto il Carminat Stream Source Audio System di Cabasse.Si tratta di uno streamer DLNA con WiFi, Bluetooth, NFC, WPS, vTuner e Deezer integrati. Alla porta USB potremo collegarci hard disk memorie di massa come le pen drive e in ogni caso i formati supportati sono i più diffusi: WAV, FLAC, WMA, AIFF, AAC, ALAC ed MP3, con risoluzione massima 24 bit / 96 KHz.

Tirando le somme, abbiamo realizzato un impianto low-cost che unisce i piaceri dell’analogico a quelli del digitale.

Quanto spenderemo?

Ecco il conto della serva:

  • Amplificatore integrato Yarland FV34C Multimedia: 565 euro
  • Casse acustiche Cabasse Antigua MT32: 545 euro la coppia
  • Cavi con terminazioni dorate, 3 + 3 metri, AAAVT: 120 euro
  • Network player Cabasse Stream Source Audio System: 349 euro.

Totale: 1630 euro.

Ma…

Ampli + casse + cavi + streamer = 1.348 euro contattando direttamente AAAVT o MagicSound;
ma ricordate: per ottenere lo sconto e avere una pen drive da 8 GB in omaggio dovrete fare riferimento a questo articolo!

E voi? Il vostro impianto mischia digitale e analogico? Come? Quanto avete speso? Ditecelo su FaceBook.

 

Condividi sui social network: