AURALiC Gemini: non chiamatele (solo) cuffie

auralic gemini

Le AURALiC Gemini rispondono a uno dei bisogni più diffusi in ambito HiFi, ovvero apparecchi flessibili, versatili, votati all’Hi-Res Audio e che facciano i conti con le problematiche degli appartamenti dei moderni centri urbani, in cui il quieto vivere spesso e volentieri impone l’ascolto in cuffia. Meglio se con un DAC integrato e tanto altro ancora.

L’altro giorno sono entrato nell’androne di un condominio di una lussuosa zona di Roma Nord. Nella bacheca riservata agli avvisi dell’amministratore ai condomini faceva bella mostra di sé un avviso/dictat che invitava tutti a usare i feltrini sotto sedie e mobili, “a causa della scarsa insonorizzazione dello stabile e per non arrecare disturbo ai vicini”. Caspita! E se qui dentro ci venisse a vivere un audiofilo? Addio pace per tutti? O guerra con barricate di sacchetti di sabbia?

Scegli la tua cuffia

Episodi di personale vita vissuta a parte, quella sopra descritta è una condizione assolutamente normale in tutti i grandi centri urbani, quando per contro tantissimi produttori di HiFI pensano che tutti gli audiofili vivono in ville o casali.

Per i non così “borghesi”, o semplicemente fortunati, l’ascolto in cuffia non è semplicemente un’alternativa per le ore notturne, ma una vera e propria necessità.

E allora, ecco l’AURALiC Gemini, che per comodità definiremo cuffia con DAC integrato, ma scopriremo presto essere molto di più. Il progetto è di Xuanqian Wang, ingegnere specializzato in digital audio e pianista di musica classica da quando aveva cinque anni.

In primo luogo è un oggetto di design curvilineo e ricercatissimo che oltre alla cuffia comprende un dock che racchiude il convertitore, con il pieno supporto al formato DSD, un amplificatore dedicato in Classe A e diversi ingressi.

All’AURALiC Gemini si può collegare un computer (Linux, OSX, Windows) via USB, da cui inviare file in musica ad alta risoluzione (DSD, DSD 2x e DXD compresi), ma anche qualsiasi periferica via Toslink e/o smartphone e tablet Android attraverso la porta denominata Phone. Ma c’è anche un lettore di card SDXC, per caricarvi con un clic la propria libreria musicale (una card da 4 Gb viene fornita in dotazione). In particolare, la Toslink supporta risoluzioni fino a 24 bit – 192 kHz.

L’amplificatore per cuffia dedicato eroga fino a 2000 milliWatt di potenza (modello 2000, la metà per il modello 1000). La cuffia può essere collegata al dock sia col classico jack sia via XLR a 4 pin.

auralic gemini-inn

Per portarsi a casa questo gioiello ci vogliono 1.199 dollari americani.

auralic-cuffie-coloriauralic-gemini-rear

Produttore: AURALIC

 

Condividi sui social network: