Crosley Cruiser, il ritorno della fonovaligia

Crosley-Cruiser

Crosley Cruiser è un giradischi portatile, leggero, facile da usare, piacevole da ascoltare e alla portata di tutti.

Chi ha età sufficiente, ricorderà che negli anni ’60, quelli del boom economico italiano, i dischi si ascoltavano con la “fonovaligia“. La fonovaligia era un giradischi portatile dotato di amplificatore e altoparlante (mono, poi venne lo stereo). Si usava in casa, ma anche fuori, all’aperto, o si portava a casa degli amici, per una festa da ballo.



L’idea era quella di poter disporre di un apparecchio totalmente autonomo per ascoltare dischi in vinile (soprattutto 45 giri) ovunque.

Crosley-Cruiser-fonovaligia

Pensare di riproporre oggi, nell’era digitale e di miniaturizzazione, un apparecchio del genere potrà sembrare un po’ bizzarro, anche perché, ovviamente, non parliamo di HiFi, ma la Crosley Radio l’ha fatto. Non poteva farne a meno, visto che la Casa propone tutti prodotti di un’epoca ormai passata, come Vinili, Jukeboxes, Telefoni, Radio e, appunto, Giradischi.

La fonovaligia Crosley Cruiser incorpora amplificazione ( 3 watt) con uscita cuffia (jack da 3,5 mm) e altoparlanti full range, per condividere musica alla vecchia maniera, addirittura quella dei datatissimi dischi a 78 giri. Infatti, sono tre le velocità di cui dispone il giradischi: 33,3 – 45 – 78 giri/minuto.

Si può scegliere il colore tra verde, nero, rosso, blu, rosa e arancione e alla sua amplificazione può anche essere collegato un dispositivo audio portatile o lettore MP3.

La fonovaligia Crosley Cruiser, naturalmente, è plug-and-play: si apre il coperchio, si appoggia un disco sul piatto, poi il braccio sul disco e basta. Niente regolazioni, né messe a punto.

Sul retro della fonovaligia si trova la spina di alimentazione, una coppia di uscite analogiche RCA e un ingresso da 3,5 mm per collegare iPod e lettori musicali.

Prezzo: 100 dollari

Produttore: CROSLEY RADIO

Condividi sui social network: