Digibit Aria music server

digibit aria music server

Arriva dalla Spagna il Digibit Aria, un music server senza compromessi e di classe HiEnd. Semplice, di altissima qualità e affidabile, è un prodotto adatto anche e soprattutto a chi vuole “liquefare” la propria collezione di CD.

Il Digibit Aria è un music server con diverse particolarità. In primo luogo non siamo certo abituati a prodotti HiFi provenienti dalla Spagna, nazione dove la nostra passione non ha mai veramente attecchito.

Ben più importante che la provenienza geografica, è che Aria è unico nel suo genere in quanto in grado di gestire un numero illimitato di meta tag estesi, dandoci così la possibilità di organizzare meglio la nostra raccolta di musica. È questa una caratteristica che, con poca pratica, apprezzeranno tantissimo gli appassionati di musica classica (e anche di jazz), ovvero gli ambiti musicali dove l’organizzazione dei file è soggetta a più di un’ambiguità, non risolvibile con un’organizzazione unidimensionale.

Tra le possibilità offerte da Digibit Aria c’è quella di consultare la propria raccolta per periodi, strumenti, artista solista, direttore d’orchestra, e così via, in 18 modalità predefinite e/o con tantissime altre customizzabili dall’utente, sfruttando appunto gli extra meta tag e le informazioni contenute nel miglior database di meta dati di musica classica (e non solo), SonataDB.

Il case che contiene il Digibit Aria è di tipo fanless e spesso 6 millimetri, realizzato in alluminio di alta precisione e disegnato Ochoa & Diaz-Llanos, nome che forse non dice nulla ai più ma che gode di altissima fama nel campo dell’industrial design. Al suo interno la meccanica CD è la collaudatissima Teac.

Un occhio di riguardo in casa Digibit lo hanno tenuto ai consumi, qui straordinariamente bassi e contenuti tipicamente in 10 W.

L’hard disk interno, per l’immagazzinamento dei CD rippati dall’utente, può essere da 2 TB sia “tradizionale” e sia SDD (ovviamente cambiando i costi).

Il massimo dell’operatività il Digibit Aria lo esprime insieme a un iPad, con l’immancabile app e un’interfaccia grafica davvero piacevole.

I formati supportati sono un po’ tutti, compreso il DSD, e le frequenze di campionamento e la profondità in bit arrivano al nuovo standard: 32 bit/384 KHz.

Produttore: DIGIBIT

I Network Player ai prezzi migliori

 

Condividi sui social network: