Melco N1A, player di musica liquida con NAS

Melco N1A

Il Melco N1A è music server, ovvero un player di musica liquida con dentro un NAS. Oltre a riprodurre file in HD al meglio, consente la stessa versatilità di gestione di grandi librerie musicali senza avere a che fare con un computer.

Col passare del tempo, gli “smanettoni” dell’informatica e dell’Hi-Tech non sono passati certo di moda, ma al loro fianco c’è una gran parte di pubblico che è affascinata dalle possibilità offerte dalle nuove tecnologie, ma non desidera “sporcarsi le mani” avviando un processo di nuova alfabetizzazione che può rivelarsi lungo, complesso e frustrante. Ne sanno qualcosa in casa Apple, dove hanno fatto dell’innovazione tecnologica resa semplice per tutti la chiave del successo.


Nella casa della Mela Morsicata, però, hanno fatto anche altro. Hanno unito in un matrimonio indissolubile hardware e software, progettando uno per far rendere al meglio l’altro, e viceversa.

Il Melco N1A è un music server, un player di musica liquida con un NAS incorportato in cui hardware e software sono stati sviluppati uno in funzione dell’altro.

Quindi, nessun settaggio, nessuna regolazione, nessun “segreto carbonaro” da cercare in Rete per far funzionare al meglio il Foobar di turno.

Il Melco N1A si collega all’impianto Hi-Fi, s’accende in 15 secondi, fa il suo lavoro (e pure molto bene!) e si spegne in 5 secondi.

Incuriositi? Come fa a funzionare da NAS (hard disk di Rete) un music server?

Il Melco N1A monta – fra l’altro – 2 porte Ethernet, 2 USB 3.0 e 1 USB 2.0. Una delle due porte Ethernet serve per accedere da PC ai 4 TB  di memoria interna (divisa in due hard disk da 2 TB ciascuno), mentre l’altra per i collegamenti tipici di un network player, compreso il collegamento diretto a highresaudio.com e/o altri servizi che saranno aggiunti nei prossimi mesi.

Con una due porte USB 3.0 possiamo espandere la capacità di immagazzinamento dati o fare i backup del caso, mentre l’altra sarà utilizzata per il collegamento al nostro DAC, a cui mandare PCM a 384/32 e DSD fino a 5.6 MHz anche in modalità DoP. L’USB frontale, la 2.0, serve per collegare memorie di massa “al volo”.

Melco è un’azienda giapponese ed è ricorsa a casa propria per approvvigionarsi di molti componenti, fra cui il clock TAOC, ad altissima precisione e che garantisce un addio al jitter.

UPnP, DLNA e AirPlay sono i protocolli di Rete supportati, le app per Android e iOS sono già disponibili e all’interno è già installato il media server Twonky 7.

Una piccola batteria tampone protegge i dati immagazzinati nel Melco N1A da assenze di corrente.

È anche disponibile il Melco N1Z, che monta due SSD da 512 MB l’uno al posto degli hard disk tradizionali.

 

Melco N1A-rear

Caratteristiche tecniche media server con funzioni NAS Melco N1A

  • Play di file internamente immagazzinati: PCM: 44.1 kHz, 48 kHz, 88.2 kHz, 96 kHz, 176.4 kHz, 192 kHz, 352.8 kHz, 384 kHz, DSD 2.8 MHz, 5.6 MHz
  • Play di file in streaming: MP3, WMA, WAV, LPCM, PCM, OGG, M4A (AAC, ALAC Apple Lossless), MP4, 3GP, FLAC, M3U, MPA.
  • Play in modalità gapless: WAV, FLAC, AIFF, ALAC
  • NAS interno configurabile come: Spanned, RAID 0, RAID 1
  • Porte: LAN, LAN Player, USB 3.0 Backup, USB 3.0 Espansione, USB 3.0 per Player USB-DAC, USB Uscita 5V (solo alimentazione)

Prezzo in Rete: 2.090 €

Produttore: Melco Audio

Condividi sui social network: