FiiO X5, il player portatile per l’Hi-Res Audio col DAC incorporato

FiiO_X5

FiiO da sempre ha come missione quella di rendere la musica ad alta fedeltà accessibile a tutti attraverso la produzione di semplici DAC dall’ottimo rapporto qualità/prezzo e di player portatili. Ora unisce questi due mondi in un unico apparecchio, il nuovissimo X5. Che promette faville.

Il CES di Las Vegas ha avuto un importante focus sull’HRA (Hi-Resolution Audio, secondo la definizione della Consumer Electronics Association per quella che in Italia chiamiamo [ancora per poco?] musica liquida).

Tra le tante novità presentate, compresi alcuni smartphone di LG e Samsung in grado di suonare i FLAC, c’è il FiiO X5.

Si tratta di un player portatile (DAP, Digital Audio Player) che supporta i formati DSD, APE, FLAC, ALAC, WMA e WAV, tutti fino a 24-bit/192KHz ed è basato su un microprocessore dual-core a 600 MHz, l’Ingenics 4760B.

FiiO_X5-in

Ha due slot per card di tipo TF (TransFlash, ovvero le microSD) ognuno da 64 GB (128 GB di storage totali), che dovrebbero aumentare col prossimo aggiornamento firmware. Sin qui il FiiO X5 si troverebbe a combattere con player ben più blasonati come il Sony Walkman F886, ma invece…

Invece il FiiO X5 al suo interno alloggia anche un DAC USB capace di connettersi a un normale computer in modalità asincrona e pronto a ricevere file fino ai fatidici 24/192! È basato sul blasonato e usatissimo Burr-Brown PCM1792, con THD <0.000015%.

Per divertirsi di più in modalità portatile (e non solo), questo gioiellino ospita un equalizzatore grafico a 10 bande e comunica con l’utente mediante un display LCD da 2,4 pollici.

A dirla tutta, la ghiera di comando ricorda molto da vicino quella dell’iPod, ma per citare la sentenza che vide sconfitta proprio la Apple da Microsoft, quest’ultima accusata di aver copiato il sistema operativo Windows, “le grandi idee sono fatte per essere copiate” (il giudice stabilì che non c’era neanche una riga di codice copiata da Microsoft da Apple e che quella che era simile era la metafora della scrivania).

fioo x5

Ma torniamo al FiiO X5, che include un’uscita (line-out) analogica, un’uscita coassiale, ovviamente la presa per la cuffia e pesa 122 grammi. La realizzazione è a componenti discreti; sarà disponibile da marzo a 350 euro.

Per dovere di cronaca vi segnaliamo il valido, seppure più semplice, FiiO X3: monta un convertitore Wolfson, supporta meno memoria di storage, non ha l’equalizzatore, ma è dotato delle stesse uscite e features generali. E costa molto meno! Lo trovate qui: FiiO Digital Audio Player X3 Lettore portatile 24/192

Produttore: FIIO

Condividi sui social network: