Con Musaic MP10 il multi-room diventa Smart HiFi

musaic

Musaic MP10 è un vero e proprio “scatolotto-delle-meraviglie”; premiato con l’Innovative Award all’ultimo CES, è basato su un’app e promette qualità a prova d’audiofilo.

Un po’ per pigrizia, un po’ per la spesso deludente qualità di riproduzione, raramente ci occupiamo di multi-room in generale e di “scatolotti” in particolare. Con Musaic facciamo un’eccezione alla regola. E presto scoprirete perché.

Con un design compatto e mediamente più sofisticato di quello dei suoi competitor, Musaic si connette a tutti i principali sistemi di streaming musicale, suona la musica da smartphone e tablet, si connette al NAS di casa e via UPnP e… tantissimo altro ancora.

In buona sostanza, Musaic vuole diventare il centro di una casa tutta connessa e inondarla di musica a 24 bit.

musaic.in

Ogni unità di Musaic è in grado di funzionare da sé o come parte di un più complesso sistema multi-room perfettamente sincronizzato.
Da un punto di vista squisitamente sonoro, Musaic ha un subwoofer integrato e 2 mid-tweeter, seppure nascosto nelle sue dimensioni compatte (146 x 412 x 115 mm).

Si connette via WiFi, Ethernet e Bluetooth ai tablet e smartphone iOS e Android, a 20.000 Internet Radio e ai vari Napster, Spotify, Soma, ecc. Per le sorgenti analogiche c’è un Aux-in a disposizione.

La potenza erogata è di 2 x 15 W RMS e i file riproducibili sono tutti i principali del gruppo PCM fino a 24 bit e 192 kHz.

Progettato a Londra (e costruito in Cina?), Musaic è controllato da un’app (iOS e Android) completa, semplice ed efficace, capace anche di gestire in scioltezza collezioni musicali ampie.

musaic rear

In un sistema multi-room il Musaic MP10 fa da “master”, a cui s’andranno ad aggiungere tante unità MPL per quante saranno le stanze da voler sonorizzare.

Produttore: MUSAIC

 

Considera anche:

 

Condividi sui social network: