Foobar: non lo installare (non ce n’è più bisogno)

foobar portable darkone

Wasky di Bit Audio World e Le Baron di Epiguren hanno realizzato una versione di Foobar 2000 portable, ovvero senza bisogno di installazione.

Amato, odiato, scaricato, installato, cancellato e installato di nuovo. È un rapporto di amore-odio quello degli audiofili col celebre player di file musicali ad alta risoluzione Foobar 2000.


Amore perché è gratuito, ben suonante, estremamente personalizzabile.

Odio perché come si prova a toccarlo, andando oltre la sua configurazione standard… la cosa non è proprio alla portata di tutti e richiede un minimo (un po’) di studio e applicazione.

Sia come sia, Foobar 2000 probabilmente vanta la palma del più diffuso software per la riproduzione della musica liquida e DarkOne è la skin (il template grafico) più apprezzato dagli audiofili.

Wasky (al secolo Roberto Vagli di Bit Audio World) e Le Baron di Epiguren (di cui non conosciamo il vero nome), hanno unito le forze e hanno reso disponibile una versione portable, ovvero che non necessita di installazione, di Foobar 2000.

Questa versione di Foobar 2000 è già “apparecchiata” con DarkOne 4.0, con inoltre già inseriti diversi tool, VST come il Loudness, un pre a valvole virtuale, diversi equalizzatori parametrici e altro ancora. Integra inoltre SOX Mod Resample per processori AMD.

Scrivono Wasky e Le Baron:

Controllate che non ci sia attivo nulla nel menu DSP al primo avvio.
La cartella è redistribuibile e condivisibile gratuitamente in Open Source, ma citando la fonte, ovvero Wasky di Bit Audio World e Le Baron di Epiguren.
Se qualcuno vuole apportare migliorie è libero di farlo in puro spirito Open Source.

Scarica Foobar 2000 Portable di Wasky e Le Baron.

Ancora senza DAC?

 

Condividi sui social network: