Mark Levinson № 519, ovvero tutta la musica digitale in un unico apparecchio

Mark+Levinson+519

Mark Levinson № 519, ovvero tutta la musica digitale. CD, DAC, network player wireless e wired: sono solo alcune delle funzioni di questo apparecchio delle meraviglie.

Presentato al CES 2016, in corso di svolgimento a Las vegas proprio in questi giorni, il Mark Levinson № 519 è definito dai suoi progettisti come un Audio Player.


 

Naturalmente di classe HiEnd, il Mark Levinson № 519 è un lettore CD, un amplificatore per cuffie, un DAC / hub digitale, ma anche e sopratutto un player di musica liquida ad alta risoluzione sia attraverso reti cablate, sia wireless.

L’idea di base, quindi, è di fornire un un unico dispositivo una moltitudine (praticamente tutte) di opportunità per ascoltare musica digitale, compresa quella in streaming da Spotify Connect, TIDAL, QOBUZ, Deezer, Rhapsody e Napster.

Basato su architettura Linux, il Mark Levinson № 519  supporta file PCM fino a 24/192 e DSD128, il tutto gestito dal convertitore ESS Sabre32 Reference. Ma l’ESS non è il solo chip a fare da protagonista; a dargli man forte c’è l’HARMAN Clari-Fi® music restoration technology, sistema atto a recuperare i dati perso nei file compressi.

Dicevamo che il il Mark Levinson № 519 è un vero e proprio hub digitale con ingressi di tipo: USB-B asincrono, USB-A, AES/EBU, coassiale, Toslink, oltre alle connessioni Ethernet, WiFi e Bluetooth aptX.

Configurato in dual mono secondo una schema proprietario, questo Audio Player può essere collegato (anche) direttamente a un finale di potenza via RCA e XLR, in quest’ultimo caso applicando alla bisogna anche un filtro passa-basso..

Gli standard costruttivi sono quelli a cui ci ha abituato Mark Levinson e il № 519 sarà disponibile da giugno a un prezzo ancora da definire.

Mark+Levinson+519+Back

Produttore: Mark Levinson

Condividi sui social network: