Denon DRA-800H

Chiamare amplificatore il Denon DRA-800H è davvero riduttivo. A bordo monta una radio DAB, uno streamer, un sistema multi-room e… tanto altro.

Più che un amplificatore integrato con streamer il Denon DRA-800H è una vera e propria macchina da guerra.

Si tratta di un amplificatore stereo da 100 watt per canale a 8 Ω con un confortante 0,08% di distorsione armonica totale.

Come anticipavamo, ha uno streamer integrato, sia WiFi e sia via Ethernet, che si poggia sul DAC AKM AK4458, molto efficace e già in uso nella gamma home theater del produttore giapponese.

Gestisce in scioltezza i formati compressi più diffusi (MP3, WMA, AAC), ma anche e soprattutto FLAC, AIFF e WAV a 24 bit e 192 kHz, ALAC a 24/96 e DSD fino a 5,6 MHz.

Sul fronte delle connessioni wireless troviamo – oltre al WiFi – l’immancabile Bluetooth e l’AirPlay 2.

Il Denon DRA-800H è già pronto per i principali sistemi di streaming musicale: Spotify, Tidal, Amazon Music, Deezer, l’aggregatore di web radio TuneIn e altri ancora.

Anche se l’Italia su certe cose arriva a scoppio ritardato, il Denon DRA-800H è gestibile con gli assistenti vocali Amazon Alexa, Google Assistant e Siri.

Ma non è tutto.

Il Denon DRA-800H è in grado di diventare il cuore pulsante di un sistema muti-room HEOS (sempre di casa Denon).

Denon DRA-800H rear

Ricchissima la dotazione di ingressi e uscite. Le connessioni in uscita: 2 sub-out, 1 pre-out. In ingresso le porte disponibili sono: 1 ingresso phono, 2 RCA, 1 Coax, 2 Toslink, 1 USB frontale, 4 HDMI oltre a 1 HDMI ARC. A cui si aggiungono le già citate Ethernet, Bluetooth e AirPlay 2.

La presenza di connessioni HDMI è davvero (incomprensibilmente!) rara in amplificatori stereo; in questo caso tornerà davvero utile a tutti gli appassionati che vogliano amplificare sorgenti come il decoder sat, il lettore DVD/BluRay, ma anche e soprattutto una console per videogames, senza impantanarsi nelle complicazioni dei collegamenti tipici dell’audio multi-canale, ma senza per questo rinunciare alla goduria di una (ottima) amplificazione stereo.

I videogiocatori andranno in brodo di giuggiole grazie al supporto dei segnali video con risoluzione fino a Ultra HD 50/60 Hz, profondità del colore a 10-bit, Rec.2020, HDR10 e HLG, oltre che per la ghiotta possibilità di gestire l’Auto Low Latency Mode(ALLM) sui TV compatibili.

I collegamenti per i diffusori riguardano due coppie di casse o una sola in bi-wiring.

Ad aumentare le possibilità di fruire flussi musicali, a bordo troviamo anche un sintonizzatore FM e uno DAB+.

Difficile volere di più.

Il Denon DRA-800H è atteso in Italia nei prossimi mesi a un prezzo che dovrebbe contenersi entro i 700 euro.