Magnat-Quantum-Signature-casse-acustiche-pavimento

Massicce, imponenti, senza compressi, di 73 kg di peso. E alte un metro e quaranta. Sono le nuove top di gamma di casa Magnat, le Quantum Signature.

Il produttore tedesco Magnat ha approfittato del recente Monaco HiEnd, giocando in casa quindi, per lanciare il suo nuovo modello di punta di casse acustiche, le Quantum Signature.

Le dimensioni contano: non è solo un adagio mutuato dal mondo del cinema porno, bensì la filosofia di casa magnat, che per le sue Quantum Signature in fase di progetto ha deciso di non porsi alcun limite, né di peso né di dimensioni. Quanto al prezzo… seppure importante siamo decisamente sotto la media di questo genere di diffusori, dato che in Italia sono commercializzate a 6.500 euro la coppia.

Scoprendole più da vicino ci accorgiamo che sono delle casse a 3 vie con caricamento in bass reflex, ma che soprattutto tutti gli altoparlanti sono inediti e di nuova progettazione.

In particolare i tweeter hanno una cupola pensata per raggiungere straordinari angoli di diffusione sonora. Come ben si sa, le frequenza alte sono quelle che maggiormente soffrono della direzionalità di emissione, fenomeno che fa perdere in credibilità della ricostruzione della scena sonora, causando fastidiosi “buchi” al centro e/o ascolti non perfettamente in posizione ideale che difficilmente raggiungono la ben ché minima soddisfazione. Magnat ha risolto tutto questo e le Quantum Signature si fanno apprezzare in primo luogo proprio per la capacità di riproduzione delle frequenze più alte, anche quelle sopra i 20 khz, con un angolo particolarmente ampio.

Con l’ausilio di un software proprietario, la disposizione degli altoparlanti è progettata in maniera particolarmente accurata, i coni sono in politetrafluoroetilene, il pannello frontale in alluminio e i magneti sono raffreddati da dei condotti di ventilazione forzata, in modo da garantire il minimo della dispersione.

La stessa soluzione è adottata, con le dovute differenze, anche per midrange e woofer, dove in questo caso la soluzione consente di prevenire fastidiosi effetti di compressione. La bobina Kapton minimizza inoltre le correnti parassite abbassando di conseguenza la distorsione che potrebbe interessare il midrange.

La possibilità di collegamenti in bi-wiring è un’altra caratteristica che rende davvero interessanti le Magnat Quantum Signature; crossover e componenti di collegamento sono isolati meccanicamente rispetto al cabinet, realizzato in uno spesso MDF con livrea in nero e presto anche in bianco.

Caratteristiche tecniche casse acustiche Magnat Quantum Signature

  • 3 Woofer da 200 millimetri
  • 2 Midrange da 170 millimetri
  • 1 Tweeter da 30 millimetri
  • Impedenza: 4-8 ohm
  • Risposta in frequenza: 16-75 000Hz
  • Potenza: 400/700 Watt
  • Frequenze di taglio del Crossover: 200/2.900 Hz
  • Sensibilità: 94 dB
  • Dimensioni in mm: 313 x 1.410 x 465
  • Peso: 73 kg

Produttore: MAGNAT

Agente per l’ItaliaMR DISTRIBUTION