iFi NEO iDSD, ricevitore Bluetooth HiRes e amplificatore per cuffie bilanciate

L’iFi Neo iDSD è un DAC con DSD, MQA e Bluetooth HiRes, un hub digitale adatto sia per applicazioni desktop e sia per impianti tradizionali.

L’azienda inglese ha de facto tre linee di prodotto, una ‘pro’, una entry level e una via di mezzo particolarmente interessante per l’audiofilo evoluto, quella a cui appartiene questo iFi Neo iDSD.

iFi Neo iDSD, cos’è

Si tratta di un convertitore / amplificatore per cuffie / preamplificatore digitale con (anche) collegamenti bilanciati e ricevitore Bluetooth HiRes.

La sua estetica asimmetrica è caratterizzata da un display OLED che cambia orientamento a seconda di come il DAC viene posizionato; può infatti essere disposto orizzontalmente o verticalmente (su una basetta fornita in dotazione), a seconda di come fa più comodo.

Il display mostra il formato del file, la frequenza di campionamento, l’ingresso selezionato e il volume.

E le sue dimensioni 21,4 cm x 4 cm lo rendono adattissimo a posizionarsi ovunque e/o ad essere facilmente spostato dalla scrivania all’impianto (o viceversa).

Le sue mire audiophile per appassionati duri e puri escono fuori da una serie di squisitezze costruttive (che analizzeremo fra poco), ma anche dalla presenza delle connessioni XLR.

iFi NEO iDSD rear

Connessioni, componenti e formati supportati

Le sezione pre dell’iFi NEO iDSD è piuttosto classica: Coax, Toslink, USB-B, a cui s’aggiunge il ricevitore Bluetooth HiRes.

Il chip che gestisce il Bluetooth è il Qualcomm QCC5100, in grado di gestire flussi AAC, SBC, aptX e aptX HD, ma anche aptX Adaptive, aptX LL e il formato LDAC (utilizzato da Sony e Huawei). In buona sostanza, stiamo parlando di segnali mandati senza fili fino a 96 kHz. Inoltre, tiene memoria dell’accoppiamento con 7 dispositivi diversi.

La presa USB è di tipo 3.0, retrocompatibile e con dei driver da scaricare per farla funzionare correttamente con computer con sistema operativo Windows, mentre nessuna operazione preliminare è necessaria per OSX e Linux. È gestita da un chip XMOS 16-Core.

Le uscite sono la classica coppia di RCA, ma anche una coppia bilanciata secondo lo standard XLR.

Le prese per cuffie sono di tipo Pentaconn single-ended da 6,35 mm e bilanciate da 4,4 mm.

Il convertitore Burr-Brown DSD1793 (della serie Burr-Brown True Native® chipset, che lavora sempre e comunque in modalità bit perfect) gestisce PCM fino a 32 bit / 768 kHz, DSD512, DXD2X e MQA (non solo via USB, ma anche via Coax e Toslink).

Sbirciando sotto il cofano, si scorgono componenti di provata qualità e affidabilità: i condensatori muRata e TDK C0G, i resistori MELF e gli induttori Taiyo Yuden.

iFi-Neo-iDSD_PCB

Da segnalare che l’iFi NEO iDSD non fa uso di DSP di alcun tipo, né di particolari filtri digitali. L’idea di base è quella di avere un prodotto completamente plug and play e allo stesso tempo di esaltare la purezza dei segnali audio che gli si daranno in pasto.

Conclusioni

Con un prezzo di listino di 749 euro l’iFi Neo iDSD strizza l’occhio all’audiofilo che non vuole svenarsi, ma anche a chi non si accontenta delle tante proposte entry level provenienti dalla Cina (seppur spesso di buona qualità).

Allo stesso tempo, si rivela un prodotto versatile, moderno e davvero semplice da usare.

Insomma, prezzo più che adeguato a un prodotto davvero ben fatto.

Caratteristiche tecniche DAC iFi Neo iDSD

  • Inputs USB3.0 B (USB2.0 compatible)/S-PDIF (coaxial/optical), Bluetooth 5.0™ (AAC, SBC, aptX, aptX HD, aptX Adaptive, aptX LL, LDAC, LHDC/HWA Codec)
  • Output Balanced XLR 6.3V / 7.7V max. (variable) 4.4V fixed, UnBAL RCA 3.2V / 3.9V max. (variable) 2.2V fixed
  • Formats DSD512/256/128/64, Octa/Quad/Double/Single-Speed DSD, DXD (768/705.6/384/352.8kHz), Double/Single-Speed DXD, PCM (768/705.6/384/352.8/192/176.4/96/88.2/48/44.1kHz), MQA, Bluetooth 96kHz
  • SNR -112dBA (3.3V UnBAL/6.2V BAL)
  • THD + N <0.0015% (125mW @ 32Ω)
  • Dynamic range -120dB(A)
  • Dimensions 214 x146 x 41 mm
  • Weight 970 g (2.14 Ibs)
  • Sito del produttore