Audirvana Plus: (finalmente) anche per Windows

Condividi!

audirvana plus software player hi res uadio osx windows

Audirvana Plus è da tantissimi audiofili identificato come il miglior player software di musica liquida ad alta risoluzione. Fino a oggi è stato confinato al sistema operativo di Apple, ma a brevissimo sarà disponibile anche per Windows 10. E la nuova versione è diventata anche un media server.

Qui a QuotidianoAudio Audirvana Plus c’è sempre piaciuto. E pure molto.

Si tratta del più popolare player software di musica liquida disponibile per OSX, il sistema operativo in uso sui computer Apple, lasciando gli utenti Windows in balia dei seppur ottimo Foobar, Aimp e JRiver. Fino a oggi.

 

Entro fine giugno, infatti, Audirvana Plus sarà disponibile anche per computer con Windows 10 e almeno 4 GB di RAM, mentre non si hanno notizie circa A+, l’app che funge da telecomando e che è disponibile per il momento solo per iOS (non sappiamo se uscirà anche per Android, anche se ovviamente gli utenti di Win10 potranno usare A+ con iPhone).

Ma non è tutto qui.

La versione 3.2 di Audirvana Plus, già disponibile per OSX a 64 euro, porta il software su un altro pianeta, garantendo la compatibilità con MQA (oltre a tutti gli altri formato già supportati, FLAC e DSD compresi) e facendolo diventare un media server UPnP/DLNA.

Dato che Audirvana Plus garantisce il percorso più breve ai file, che così non verranno maltrattati da microprocessori, sistemi operativi, libreria software o altro, è ora possibile far leggere i file della libreria di Audirvana Plus a un network player / media render stand alone (per capirci, del tipo del tipo [amazon_textlink asin=’B00O8SLY6O’ text=’Pioneer N50′ template=’ProductLink’ store=’quotidi-21′ marketplace=’IT’ link_id=’73510b3d-6993-11e8-8da3-cfdade694a9a’]).

Qual’è il vantaggio di usare Audirvana Plus come media server?

audirvana plus media server

Per rispondere a questa domanda dobbiamo prima ripassare, seppure per sommi capi, cos’è un file FLAC. In parole povere (poverissime) un file FLAC è un file WAV (la stessa famiglia di file contenuta in un CD) zippato e che viene esploso on fly al momento in cui ne viene chiesta la riproduzione. Facendo leggere al network player / media render i file di un media server abbiamo il vantaggio di sfruttare la potenza di calcolo del computer per la decompressione “al volo” del file FLAC, che è la stessa cosa che fa Audirvana Plus 3.2, mandando al network player un WAV già bello e pronto e quindi (teoricamente) meglio decompresso di quanto farebbe il dispositivo stand alone.

Non solo. Se abbiamo un network player / media render che non supporta MQA e/o DSD… ci pensa a tutto Audirvana Plus, dandogli in pasto file che sarà in grado di leggere convertendoli in tempo reale, usando ad esempio la modalità DoP (DSD over PCM).

Le tecnologie di conversione di frequenza di campionamento usate da Audirvana Plus già da tempo comprendevano iZotope 64-bit SRC, a cui oggi s’aggiungono SoX, e MBIT+ dithering Volume Control, tutte customizzabili a livello avanzato.

Curiosi di provare Qobuz e Tidal? Acquistando Audirvana Plus avrete il primo gratis per un mese e il secondo per ben tre mesi.

Audirvana Plus 3.2 ha anche migliorato la gestione della libreria, rendendola consultabile (finalmente!) anche per artista e non solo per album, inserendo i meta tag estesi (utilissimi per la musica jazz e la musica classica) e inserendo altre migliorie che saranno particolarmente apprezzate da chi ha raccolte musicali particolarmente ampie.

Ultimo ma non ultimo, il software si può provare gratuitamente per due settimane prima di procedere all’acquisto.

Audirvana Plus


Condividi!

1 thought on “Audirvana Plus: (finalmente) anche per Windows

Comments are closed.