Milty Zerostat, la pistola antistatica per vinili e non solo

Condividi!

milty-zerostat-pistola-gun-antistatica

Zerostat è una vecchia conoscenza, risale agli anni ’70, l’epoca in cui in Italia esplodeva il boom dell’hi-fi e i vinili la facevano da padrone. Era stata realizzata proprio per loro, i vinili, e serviva per eliminarne la carica elettrostatica.

La pistola antistatica Zerostat fu commercializzata negli anni ’70 (modello dell’epoca a destra nella foto) e da allora non ha mai conosciuto obsolescenza. Anzi, con l’attuale revival del vinile è tornata prepotentemente alla ribalta (modello attuale a sinistra nella foto).

Si tratta di un accessorio estremamente utile a tutti coloro che fanno suonare vinili nel loro impianto.

È risaputo che il peggior nemico di un disco in vinile è la polvere, che si insinua inesorabilmente nei solchi. Ed è difficile rimuoverla, anche usando spazzole speciali e dedicate. La difficoltà è dovuta proprio alla carica statica, a cui è inevitabilmente soggetto il materiale costituente il cosiddetto vinile.

La carica elettrostatica attira prepotentemente il pulviscolo e lo trattiene a forza, come fa una calamita con il ferro.

Se riusciamo a neutralizzare la carica statica del disco (cioè renderlo elettrostaticamente neutro), rimuovere la polvere dai solchi diventa molto più facile e qualsiasi accessorio preposto a quest’uso diventa efficacissimo.

La pistola Zerostat serve proprio questo. Puntandola sulla superficie del disco e schiacciando il grilletto vengono emessi ioni che lo neutralizzano (carica elettrostatica uguale a 0).

La pistola Zerostat è anche utile in tutti quei casi in cui si abbia necessità di neutralizzare oggetti fatti di materiali che soffrono di questo problema e che abbiamo bisogno di preservare dalla polvere.

Produttore: MILTY

 

              zerostat-3


Condividi!