È in uscita in pieno agosto la nuova versione di uno dei best seller degli amplificatori di nuova generazione, ovvero il NAD M10 V2.

Si tratta di un amplificatore con streamer integrato, un’ottima riserva di watt e che si bea della versatilità del sistema operativo BluOS.

E come se non bastasse ha la decodifica al formato MQA ed è Roon Ready.

Rispetto alla vecchia versione, qui troviamo anche il telecomando “classico”, il supporto al Dolby Digital Surround (per realizzare un home theater a 2 canali) e una serie di nuovi algoritmi che migliorano (e non poco) la parte software.

NAD M10 V2

Il pannello touch screen del NAD M10 V2

Sul frontale fa bella mostra di sé un display a colori che – in realtà – è un vero e proprio pannello touch screen da 7 pollici.

NAD M10 V2 panel

Come dicevamo, questa nuova versione dell’ampli con streamer di casa NAD si porta in dote la possibilità di controllo col telecomando IR, oltre che con l’app d’ordinanza, ma il pannello touch screen offre un’esperienza sicuramente gratificante e comunque aggiunge una ulteriore possibilità sia di controllo e sia estetica.

Design e correzione acustica ambientale

Il design del NAD M10 V2 è stato affidato alla società DF-ID. Presenta un solido telaio in alluminio spazzolato e pannelli superiori e frontali in Gorilla Glass

Il design minimalista consente al NAD M10 V2 di adattarsi a qualsiasi spazio abitativo; tutto ciò non solo a livello estetico, ma anche a livello sonoro. Infatti troviamo anche il sistema di correzione acustica ambientale Dirac Live.

Col microfono calibrato incluso è possibile misurare le anomalie acustiche della stanza, aiutando a correggere picchi e cali causati dall’acustica della stanza. 

È possibile caricare e salvare fino a cinque profili di ascolto per creare un’esperienza su misura se ci sono più posizioni di ascolto, o più banalmente se l’ambiente varia (a titolo di esempio, tende chiuse o tende aperte).

Un amplificatore con streamer per case smart

Il NAD M10 V2 può essere utilizzato con i più diffusi assistenti di controllo vocale. Per le case intelligenti, l’M10 V2 può essere integrato in Control4, Crestron, Lutron e altri sistemi di automazione domestica, in modo da poter controllare la riproduzione della musica, insieme ad altri sistemi domestici come illuminazione, tende, HVAC e sicurezza.

Connessioni senza fili

La musica in streaming può essere controllata tramite l’app BluOS, che include dozzine di servizi di streaming musicale integrati in modo nativo e migliaia di stazioni radio Internet. 

Il NAD M10 V2 supporta AirPlay 2, Bluetooth aptX HD e – come avevamo spoilerato all’inizio – è Roon Ready.

I fan dell’home theater possono creare facilmente un sistema home theater immersivo Dolby Digital Surround Sound 4.0, 4.1 o 4.2 utilizzando una coppia di altoparlanti o amplificatori wireless abilitati per BluOS surround. 

2 subwoofer sono meglio di 1

Gli appassionati di home theater “duri e puri” sanno bene che utilizzare 2 subwoofer offre emozioni al di là della semplice immaginazione di chi non hai mai provato questa configurazione.

Il NAD M10 V2 include terminali per altoparlanti di qualità audiophile e 2 jack subwoofer indipendenti

Le impostazioni di uscita per il subwoofer possono essere facilmente controllate e regolate tramite l’app BluOS Controller. 

L’M10 V2 è in grado di trasmettere ai canali posteriori in modalità wireless, con una latenza molto bassa, rendendo superflui i cavi di collegamento nella stanza.

Lo stadio di amplificazione e il DAC

Il NAD M10 V2 è basato sulla tecnologia di amplificazione NCore e può erogare 100 watt per canale

Gli algoritmi di guadagno consentono livelli di uscita più elevati con altoparlanti inefficienti.

Un guadagno maggiore è incluso anche nelle uscite subwoofer, che consente una gamma più ampia di combinazioni subwoofer-altoparlante principale. 

Il suo DAC ESS Sabre gestisce senza sforzo i flussi audio BluOS, che elabora fino a 24 bit/192kHz e supporta MQA e altri formati audio lossless e ad alta risoluzione da servizi di streaming come Amazon Music Ultra HD, Deezer, Qobuz e Tidal.

Connessioni

Sul retro troviamo ingressi RCA analogici, ottici e digitali coassiali, HDMI eARC e USB di tipo A, per collegare lettori di compact disc, console di gioco, unità esterne, adattatori multimediali, display a schermo piatto e altri componenti. 

NAD M10 V2 rear

È presente anche il Bluetooth aptX HD bidirezionale.

Manco a dirlo, è prevista anche la configurazione multi-room fino a 63 altri lettori wireless BluOS.

Conclusioni

Il NAD M10 V2 è in uscita in questi giorni e il prezzo di listino dovrebbe aggirarsi sui 3.000 euro. 

Sulla carta ha tutte le caratteristiche di qualità e versatilità a cui NAD ci ha piacevolmente abituato e che gli appassionati di tutto il mondo apprezzano.

Da parte nostra… Non vediamo l’ora di ascoltarlo.

Caratteristiche tecniche amplificatore con streamer NAD M10 V2

  • Opzioni audio surround wireless a 4.0, 4.1 e 4.2 canali
  • Amplificatore ibrido digitale nCore con algoritmi di guadagno aggiornati
  • Potenza continua: 100 W su 8/4 Ohm
  • Potenza dinamica: 160 W su 8 Ohm 300 W su 4 Ohm
  • DAC Sabre ESS a 32 bit/384 kHz
  • Correzione Dirac Live Room
  • Display LCD a colori IPS
  • Telecomando a infrarossi incluso
  • Controllo vocale con Amazon Alexa e Google Assistant
  • Integrazione AirPlay 2, con supporto per Siri Voice Assistant
  • Roon ready
  • Spotify Connect e Tidal Connect
  • Qualcomm aptX HD Bluetooth bidirezionale
  • Accoppiamento Bluetooth NFC per dispositivi intelligenti compatibili
  • Compatibile BluOS multi-room
  • Gigabit Ethernet; Wi-Fi 802.11ac (WiFi 5)
  • HDMI eARC, ingressi USB di tipo A
  • Ingressi analogici di linea stereo e digitali coassiali/ottici
  • Uscita preamplificatore, due uscite subwoofer indipendenti con algoritmi di guadagno aggiornati: ingresso IR, uscita trigger 12V
  • App per iOS, Android, macOS, Windows, Crestron, Control4, RTI, URC, Elan, Lutron, iPort
  • Servizi musicali premium: Amazon, Spotify, Tidal, TuneIn, Napster, Deezer, Qobuz e molti altri
  • Supporto per tutti i principali formati lossless e lossy, inclusi WAV, FLAC, AIFF, ALAC, AAC, MP3, Ogg Vorbis e altri
  • Decodifica e rendering MQA
  • Sito del produttore