Enigmacoustics Finale, i diffusori che sanno ricostruire la scena sonora

Condividi!

enigmacoustics-finale-diffusori

Uno straordinario team di ingegneri e di designer industriali sono gli artefici del progetto delle casse acustiche Enigmacoustics Finale: diffusori da pavimento che puntano all’eccellenza.

Inizialmente Enigmacoustics introdusse nella sua linea di produzione la tecnologia XD Design per i suoi trasduttori che – oltre a caratteristiche soniche d’eccellenza – conferiva ai suoi prodotti anche un design esclusivo. Ciò che immediatamente balzava all’orecchio era l’eccezionale livello di ricostruzione dell’immagine sonora.

Ma alla Enigmacoustics non si sono fermati qui, spingendosi avanti nella ricerca fino ad arrivare ad avere delle casse asimmetriche che, insieme a un super-tweeter elettrostatico sviluppato in casa, vanno a costituire un nuovo brevetto registrato come SBESL™ (self-biased electrostatic loudspeaker).

La tecnologia SBESL della Enigmacoustics, è un miglioramento della più nota ESL (usata, ad esempio, nei Quad ESL) e permette di fissare in modo permanente le cariche elettriche su una pellicola non conduttiva, a speciale struttura molecolare. Ne deriva un diaframma leggerissimo, quindi, ultrasottile, con tutti i vantaggi che comporta.

Caratteristiche tecniche diffusori Enigmacoustics Finale

  • Sistema 3-vie bass reflex
  • Driver: per HF, 2 x SBESL TA10 Presto series – per MF, 1 x 5” Ultra low distortion neodymium magnet – per LF, 2 x 8” Ultra long excursion and dynamic range
  • Risposta in frequenza: 30 Hz ÷ 30 kHz +0/–3 dB
  • Amplificazione raccomandata: 50 W ÷ 300 W
  • Sensibilità (2,83,V/1,m): 90,dB
  • Impedenza nominale:  4 Ohm
  • Peso: 80 Kg
  • Dimensioni: 1.380 x 650 x 380

Produttore: ENIGMACOUSTICS

 


Condividi!