Vinilici è il film che racconta la passione per il vinile

vinilici

La passione per il disco spinge in alto il crowdfunding per Vinilici: il film che racconta il vinile. È ancora in atto la campagna di crowdfunding per la realizzazione del primo docufilm in Italia dedicato al disco in vinile.

Riceviamo e con piacere pubblichiamo

Ad un mese dalla scadenza la campagna di crowdfunding per la produzione del film Vinilici raggiunge i 140 sostenitori e i 7.000 euro!

Il film è un progetto di Iuppier Eventi ed è l’evoluzione del volume “Vinilici. La passione per il disco” edito nel 2013 da Editrice Zona e anch’esso realizzato con una riuscita campagna di crowdunding.

Il crowdfunding avviene attraverso il sito internazionale “Ulule”, solo ancora per poche settimane, al link http://it.ulule.com/vinilici- film/ in cui: gli appassionati possono pre-ordinare il DVD in edizione limitata o garantirsi esclusive ricompense, quali ad esempio partecipare alle riprese o diventare attore del film; i negozi di dischi potranno beneficiare della promozione legata all’iniziativa e scrivere il nome del proprio negozio nell’apposita sezione dei titoli del film oltre che ricevere DVD e gadgets esclusivi da poter distribuire ai propri affezionati clienti.

Contribuire alla riuscita del crowdfunding significa non solo pre-ordinare il DVD in edizione limitata o garantirsi esclusive ricompense ma anche essere protagonisti partecipando alle riprese del film. Appassionati, titolari di negozi di dischi, collezionisti potranno essere scelti per interviste che andranno ad arricchire il primo docufilm in Italia interamente dedicato al disco in vinile.

Vinilici, il nome del docufilm, è una storia, quella del disco, esplorando le sensazioni che crea: da quando si registra il suono a quando viene suonato, da quando viene prodotto a quando entra nello scaffale per essere custodito. Un viaggio attraverso i racconti dei negozi di dischi indipendenti (come Alta Fedeltà, Elastic Rock, Fonoteca, Perfect Vinyl, Record Runners) che ogni giorno diffondono la cultura della musica attraverso la condivisione e la materiale distribuzione del supporto vinilico, e quei personaggi mitologici, metà uomo metà disco, chiamati collezionisti (come Daniele Sgherri, Pino Imparato e i Lunatics, Alessandro Benedetti, il QueenMuseum) che fanno della cultura di un gruppo o di un genere musicale uno tra i propri motivi di vita.

Spazio viene dato alle sensazioni che suscita l’ascolto del vinile (Alessandro Cereda, 3D Audio). Il film tratta le fiere del disco (DiscoDays e gli altri principali eventi) evidenziandone il loro fondamentale ruolo di interscambio tra gli appassionati; e dei luoghi in cui il vinile viene ancora mixato dagli esperti DJs (come Dario Piana) che tramando le tecniche alle nuove generazioni. Un viaggio attorno ad esso, insieme a coloro che ne vivono quotidianamente le emozioni da esso provocate per lavoro o per passione, o per entrambi i motivi.

Un film che saprà allo stesso tempo emozionare e diventare uno strumento unico capace di incrementare la conoscenza con un linguaggio non tecnico, ma universale e trasversale: quello delle suggestioni e degli effetti che il vinile trasmette.   

Questi sono solo “alcuni dei solchi” che questo progetto lascerà a testimonianza della passione per il disco in vinile. 


Condividi sui social network: