Marantz NR1608, l’ampli con Dolby Atmos di taglia slim (e tanto altro, DSD compreso)

Marantz NR1608

Il nuovo Marantz NR1608 non è semplicemente un amplificatore multicanale AV, ma un apparecchio multifunzione con molti motivi per attirare l’attenzione anche dell’audiofilo duro e puro (e che tiene d’occhio il budget).

Una delle ragioni che spesso frena l’acquisto di amplificatore multicanale (oltre alla tradizionale ritrosia tutta italiana per i formati multitraccia) è il suo ingombro in altezza. Sfogliando le nostre pagine vi accorgerete che già da un po’ i produttori stanno facendo sforzi in questo senso, in particolare Pioneer e Marantz. E il Marantz NR1608 è decisamente di taglia slim.

 

In quest’ottica arriva l’amplificatore multicanale con network player Marantz NR1608, in buona compagnia di un fratellino più piccolo e più economico, ma secondo l’apparecchio in analisi in questa pagina ha un rapporto qualità/prezzo che merita più attenzione.

Si tratta di un amplificatore ad alta corrente e componenti discreti a 7 canali / 90 watt su 6 Ω, 50 watt su 8 Ω per ciascun canale (per decodificare le tracce Dolby Atmos e DTS:X; tutte e 8 le prese HDMI rispettano l’ultimo standard disponibile, denominato HDCP 2.2.

Sul fronte video troviamo il 4K, l’HDR, il Dolby Vision e anche ingressi analogici, che possono essere trattati in upsampling.

Fra le connessioni senza fili troviamo gli immancabili Bluetooth, WiFi, AirPlay e la compatibilità con gli altoparlanti HEOS di Marantz, per fare un surround e/o un multi-room wireless.

Internet Radio, streaming di file ad alta risoluzione via DLNA, Tidal, Spotify e compagnia cantante, DAC integrato a 32 bit e l’App d’ordinanza: tutte le ultime tecnologie digitali ci sono, compreso il supporto ai FLAC 24/192 e DSD 5.6.

Che altro? Il correttore di acustica ambientale è gestibile (anche) da apposita App e si tratta del blasonato Audyssey MultiEQ, c’è una doppia uscita sub e un sistema di gestione dello stan-by particolarmente risparmioso e denominato Eco.

Marantz NR1608 rear


 

 

 

Condividi sui social network: