Cambridge Audio Yoyo bluetooth roon tidal

Cambridge Audio Yoyo fa parte di quella categoria di dispositivi con gli audiofili di lungo corso devono (dovrebbero!) imparare a fare i conti. È uno streamer speaker che… se la cava davvero bene.

Speakers Bluetooth più o meno portatili: gli audifili duri e puri guardano con sospetto, quando non con aria di sufficienza, questa tipologia di dispositivi, che invece sono amatissimi da giovani e meno giovani melomani, che ne apprezzano la versatilità, la facilità d’uso e la non invasività nell’arredamento domestico.

Il Cambridge Audio Yoyo prova ad alzare l’asticella in questa categoria e… direi che fa proprio centro!

A dispetto di molti suoi concorrenti, che abbondano in plasticaccia, il Cambridge Audio Yoyo si fa subito notare per una copertura in tessuto di lana pettinata trattata a nanosfere, che garantisce la giusta protezione agli altoparlanti e la corretta trasparenza acustica. Si tratta di lana al 100%, tessuto realizzato da Marton Mills, azienda tessile dello Yorkshire di fama mondiale e attiva dal 1931 e che per Cambridge realizza due versioni, una dark grey e una light grey.

Il Cambridge Audio Yoyo monta un totale di 6 altoparlanti, compreso un mini-sub-woofer. Il risultato è un suono altamente dinamico e avvolgente, con dei bassi incredibili se pensiamo alla dimensione del diffusore. Il tutto è gestibile dal telecomando in dotazione, seppure è disponibile anche l’app per smartphone, che in questo caso replica la completezza del telecomando non costringendo l’utente ad usarla per avere tutti i comandi a disposizione, playlist di Spotify comprese.

Il telecomando, inoltre, può apprendere le funzioni principali di altri apparecchi, TV comprese.

Il Cambridge Audio Yoyo è uno dei pochissimi speakers sul mercato con un ingresso HDMI ARC, svelando la sua vocazione di sostituto di una soundbar. Questo ingresso è in buona compagnia di una S/PDIF ottica (Toslink), un aux da 3.5 mm, una Coax e – ovviamente – i ricevitori WiFi e Bluetooth (anche con accoppiamento NFC). La porta USB posteriore (purtroppo) non è un ingresso, bensì serve per ricaricare player portatile o smartphone anche mentre sono in uso come player.

Sulla base del Cambridge Audio Yoyo c’è un foro filettato per l’eventuale installazione su qualsiasi supporto compatibile, ma allo stesso tempo i cuscinetti in gomma garantiscono l’anti-scivolo se posizionato su una superficie piana come ad esempio una mensola o un mobile.

Spotify Connect consente a Yoyo di comunicare e trasmettere musica in streaming direttamente da Spotify invece di affidarsi al telefono per eseguire lo streaming.

La versatilità d’uso di questo gioiellino è garantita anche dalla presenza a bordo di Chromecast e delle sue capacità di streaming streaming multi-room, oltre che per sfruttare la compatibilità del protocollo di Google con Tidal.

Non solo. Yoyo funziona anche come altoparlante Roon.

Tutto perfetto, dunque? Non proprio. A fronte di una eccezionale versatilità, di un’ottima qualità di riproduzione, di un parco connessioni davvero completo manca ancora qualcosa: il supporto all’Apple AirPlay 2. Ma magari prima o poi arriverà anche lui.