giradischi Yamaha MusicCast VINYL 500

Il giradischi Yamaha MusicCast VINYL 500 unisce il piacere del vinile alla versatilità dei servizi di streaming musicale. Una nuova generazione di prodotti, attesa e necessaria, disponibile fra poche settimane. Che sia la volta buona per portare verso l’HiFi nuovi appassionati?

Tantissimi appassionati di musica provano fascino e attrazione verso il vinile, sicuramente un mezzo che garantisce grandi soddisfazioni ai collezionisti. Ma allo stesso tempo non sono disposti a rinunciare alla semplicità e alla versatilità dei servizi di streaming. Per loro c’è il nuovo giradischi Yamaha MusicCast VINYL 500.

Si tratta di un giradischi wireless anche con funzioni  multi-room MusicCast integrate.

Partiamo proprio dalle funzioni tipiche da giradischi. Lo Yamaha MusicCast VINYL 500 si mette in mostra per il braccio dritto, mentre sotto il cofano nasconde la trazione a cinghia.

Inoltre, se lo affianchiamo a speaker, soundbar o altri dispositivi della serie MusicCast… i collegamenti sono senza fili (!) via WiFi con supporto alle frequenze 2.4 GHz e 5 GHz. Altrimenti useremo i più tradizionali cavi jack.

giradischi Yamaha MusicCast VINYL 500 rear

Grazie ai ricevitori AirPlay e Bluetooth integrati, lo Yamaha MusicCast VINYL 500 è già pronto per Spotify, Pandora, Deezer, Tidal, Qobuz, Napster e SiriusXM, da gestire tramite app dedicata e/o tramite controlli vocali (!) grazie ad Amazon Alexa (di imminente attualizzazione in italiano).

La pletora di file supportati dipende dal collegamento (WiFi o Ethernet) e comprende: MP3 / WMA / MPEG-4 AAC fino a 48 kHz / 16-bit, ALAC fino a 96 kHz / 24-bit, FLAC / WAV / AIFF fino a 192 kHz / 24-bit, DSD fino a 11.2 MHz.

Tra le caratteristiche tecniche citiamo un Wow & Flutter dello 0,2%, un rapporto SR di 67 dB per il piatto e di 110 dB per le sorgenti digitali; le testine supportate sono di tipo MM.