Sony UBP-X1000ES, dai Blu-Ray 4K al SACD, passando da…

Condividi!

sony UBP-X1000ES

Il Sony UBP-X1000ES è un onnivoro: divora qualsiasi cosa, audio e video, ad altissima risoluzione.

La febbre del 4K sta contagiando appassionati di home video e persone comuni; OLED o LED, ormai è un’invasione di TV e player in grado di riprodurre segnali con definizione 4 volte superiore al semplice Full HD. E mentre canali satellitari e di video streaming affilano le armi, aumentando la loro offerta in questa fantastica definizione, le aziende stanno lanciando lettori in grado di leggere Blu-Ray a 4K (per gli amici UHD).

Cosa importa di tutto ciò su un magazine di audio ad alta fedeltà? Importa perché tantissimi appassionati in mezzo alle loro casse stereo hanno proprio una TV e importa perché molto spesso i lettori UHD sono dei veri e propri player universali (anche) a prova di audiofilo. Come il Sony UBP-X1000ES, in grado – tra l’altro – di leggere Ultra HD Blu-ray, Blu-ray 2D e 3D, CD, SACD, DVD e DVD Audio, tutti con l’ausilio della tecnologia Precision HD.

Ho suscitato la vostra curiosità? Entriamo nel dettaglio.

Oltre ai dischi fisici a 4K (Blu-Ray UHD), il Sony UBP-X1000ES gestisce anche lo streaming (ad esempio Netflix, Amazon Video, YouTube) a questa risoluzione ed è in grado di gestire e decodificare segnali audio anche ad oggetti, come il Dolby Atmos e il DTS:X.

Dischi ottici di qualsiasi tipo possono essergli dato in pasto con fiducia, compresi i SACD (in pratica, col Sony UBP-X1000ES ci portiamo a casa un player universale al costo del solo lettore SACD!), ma possiamo usare anche le pen drive USB.

Sorvolando sulle varie performances video (HDR10, conversione in SDR, ecc.),  troviamo il WiFi con la tecnologia wireless dual-band MIMO, che consente di ottenere un segnale forte anche in corrispondenza del limite della rete Wi-Fi, ma anche il Bluetooth per collegarvi cuffie senza fili.

Ma soprattutto al suo interno monta un DAC a 32 bit compatibile con i file musicali DSD nativi (fino a 11,2 MHz) e con i file musicali Hi-Res LPCM (fino a 192 kHz), oltre a praticamente tutti gli altri formati lossless e lossy; su questi ultimi l’utente potrà scegliere di far intervenire il collaudato chip di restauro audio di Sony DSEE-HX.

Lo chassis è di tipo Frame and Beam (FB) , che consente di aumentare la rigidità strutturale, mentre il pannello superiore a nido d’ape, il dissipatore di calore SF e i piedini isolanti sfalsati riducono gli effetti delle vibrazioni aeree e meccaniche. Anche i supporti rimovibili per il montaggio a rack riducono ulteriormente le vibrazioni e il rumore elettrico.

DLNA, Spotify Connect e Google Cast fanno parte della dotazione del Sony UBP-X1000ES, che è in arrivo in Italia, mentre negli States è già in vendita a 699 dollari.

UBP-X1000ES rear

 

 

 


Condividi!

1 thought on “Sony UBP-X1000ES, dai Blu-Ray 4K al SACD, passando da…

Comments are closed.