Pro-Ject Phono Box RS2
Click sulla foto per ingrandire

Il Pro-Ject Phono Box RS2 è il top di gamma del produttore austriaco e non si fa mancare niente, dalla costruzione dual mono ai collegamenti bilanciati.

In testa a molti appassionati Pro-Ject è un produttore di scatalotti economici e ben suonanti. E invece… Il produttore austriaco spesso e volentieri non guarda al prezzo ma solo alla qualità in senso assoluto. Come nel caso del pre-phono Pro-Ject Phono Box RS2.

Siamo alle prese con uno stadio phono adatto sia per testine MM e sia per MC, bilanciato, costruito con un progetto dual mono, a componenti discreti senza op-amps e con equalizzazione passiva RIAA e DECA.

Costruzione e principali caratteristiche del pre-phono Pro-Ject Phono Box RS2

La costruzione del pre-phono Pro-Ject Phono Box RS2 è interamente a componenti discreti.

Come dicevamo, qui non troviamo op-amps, dato che siamo in totale assenza di circuiti integrati, bensì in presenza di componenti elettronici diversi e individuali.

Lo scopo di questo tipo di progettazione è assicurare un suono il più neutro possibile, naturale e vivido.

Manco a dirlo, una realizzazione a componenti discreti è molto più dispendiosa sia in termini di progetto e sia in termini di realizzazione.

Le presenza di entrate e uscite bilanciate XLR (oltre che della tradizionali prese RCA), lascerà sonni tranquilli a chi ha bisogni di cavi di collegamento lunghi: nessuna perdita di segnale.

Estetica e chassis

Seppure nelle classiche dimensioni ridotte tipiche del produttore austriaco, il Phono Box RS2 ha un telaio in acciaio ricoperto da pannelli di alluminio avvitati.

Secondo la casa, questa è la migliore soluzione contro le interferenze e per garantire un’ottima rigidità.

Pro-Ject Phono Box RS2 rear
Click sulla foto per ingrandire

Curve di equalizzazione

Il Phono Box RS2 utilizza l’equalizzazione passiva divisa per entrambe le curve RIAA e DECA.

Detta in soldoni, si traduce in un migliore adattamento dell’impedenza e una deviazione inferiore dalla curva RIAA o DECA ideale.

Guadagno variabile

Il Pro-Ject Phono Box RS2 ci offre la possibilità di selezionare il guadagno in maniera fine con un range da 40dB a 70dB, con selezione continua tramite apposito potenziometro proprietario.

L’idea di base è che le testine dei giradischi spesso presentano delle differenze di bilanciamento tra i due canali: questo pre-phono consente di aggiustare il centro del sound stage entro un range di 2dB.

Alimentazione

L’alimentatore del pre-phono Pro-Ject Phono Box RS2 è esterno e a costruzione lineare.

Senza badare al risparmio (e alle dimensioni), hanno costruito un alimentatore con un trasformatore a saturazione del nucleo molto bassa e con schermatura tra avvolgimento primario e secondario.

Conclusioni

Il nuovo modello di punta di Pro-Ject è un pre-phono senza compromessi e che merita di essere seriamente preso in considerazione.

Certo, l’impegno economico è da considerare (il prezzo che abbiamo rilevato su strada è di 1.600 euro), ma la qualità e la tecnologia infuse in questo apparecchio non lasciano spazio a dubbi.

Caratteristiche tecniche pre-phono Pro-Ject Phono Box RS2

  • Input impedance Fixed 47kohms, variable 10 – 1000 ohms
  • Load capacity switchable 50, 100, 150, 200, 250, 300, 350, 400 pF
  • Gain MM: RCA: 40, 43, 46, 50 dB (+6dB using XLR)
  • Gain MC: RCA: 60, 63, 66, 70 dB (+6dB using XLR)
  • Signal to noise ratio MM (40dB): 89dB A-wt (10mV); MC (60dB): 79dB A-wt (1mV)
  • THD < 0,0015% (MM 40dB, 1kHz); < 0,0024% (MC 60dB, 1kHz)
  • RIAA accuracy within 0,4dB/20Hz – 20kHz
  • SubsonIc at 20Hz with 18dB/octave
  • Inputs RCA & XLR
  • Outputs RCA & XLR
  • Power supply 20V/3A DC; 110 – 240V, 50/60Hz
  • Power consumption 350mA DC < 1 watt standby
  • Dimensions W x H x D (with sockets) 206 x 72 x 200 mm
  • Weight 1600 g without power supply