Denon AVC-X8500H, 13 canali di pura goduria

Condividi!

denon-AVC-X8500H

Il Denon AVC-X8500H + il nuovo mostruoso amplificatore home theater che sa offrire tantissime soddisfazioni anche in ambito solo stereo.

Il Denon AVC-X8500H è un amplificatore di peso: ben 24 chili che rappresentano una costruzione senza compromessi per il nuovo top di gamma della Casa giapponese.

Si tratta di un sintoamplificatore a 13.2 canali a prova di futuro.

Le sezioni finali a componenti discreti sono ben 13 (una per ognuno dei canali principali), raffreddate da opportune alette e capaci di erogare 13×150 watt a 8 Ω.

AVC-X8500H inn

A che servono 13.2 canali?

Servono per le nuove codifiche a oggetti come Dolby Atmos, DTS:X e Auro-3D (aggiornamento firmware previsto in autunno).

Cosa sono le codifiche a oggetti?

Mentre nelle normali tracce audio multicanale il flusso dati è composto da tracce audio sincronizzate, Dolby Digital e DTS:X contengono una serie di oggetti (aggiunti in post-produzione) la cui posizione nello spazio viene collocata attorno al punto di ascolto. L’idea di base è quella di raggiungere il massimo realismo possibile circondando l’ascoltatore di suoni e letteralmente immergendolo nell’azione.

Al di là dei (quasi) ovvi effetti spettacolari dei rombi dei motori delle macchine che attraversano lo spazio sonora da dietro a davanti (Mad Max Fury Road) o quello che potete facilmente immaginare con astronavi e meteoriti nei film di fantascienza, di recente ho partecipato a una demo proprio di questo amplificatore e con un estratto dal film Mother. Mother è un thriller d’autore (girato volutamente in 16 millimetri e con una fotografia geniale); scena: in una casa di legno, nel bosco, lui e lei hanno un dialogo mentre al piano di sopra s’aggirano inquietanti loschi figuri. Grazie alla magia del Dolby Atmos… i passi arrivavano esattamente da sopra le nostre teste (!).

È chiaro che per ottenere questo tipo di effetti / immersione totale nell’opera filmica bisogna avere due diffusori montati sul soffitto della nostra sala, ma ci sono orma tante soluzioni, molto efficaci, basate su altoparlanti posizionati sopra quelli frontali e che proiettano il suono in alto, sfruttando le riflessioni della stanza.

La sezione audio del Denon AVC-X8500H

Questo bestione utilizza un potentissimo DSP basato sull’utilizzo di due DSP SHARC dual core Griffin Lite di ultima generazione, che insistono su 8 DAC AKM34490 24 bit/768 kHz.

Per chi vorrà usare il Denon AVC-X8500H solo per l’audio stereo…. beh, c’è da divertirsi con file lossless (fino a 24-bit/192-kHz) ALAC, FLAC e WAV, e DSD 2.8MHz e 5.6MHz tramite USB sul pannello anteriore e da sorgenti di rete.

La configurazione dei canali è libera, con 7.1.6, 9.1.4, 13.1 (o 9.1.2, 7.1.4,) per un massimo di 6 diffusori a soffitto o alti Dolby Atmos o DTS:X.

Altrettanto libera l’assegnazione delle sezioni finali; si possono multiamplificare passivamente L,R e C assegnando 6 sezioni finali dedicate ma ovviamente molte altre configurazioni sono possibili, lasciando ampio spazio all’immaginazione.

AVC-X8500H rear

La sezione video del Denon AVC-X8500H

Il pannello posteriore di questo amplificatore mette davvero in soggezione, ma si tratta di una complessità solo apparente.

8 ingressi e 3 uscite HDMI gestiscono segnali fino a 4K/60p 4:4:4, HDR10, HLG e Dolby Vision, Hybrid Log Gamma (HLG), compresa la compatibilità con HDCP 2.2, Pure Color, video 21:9, 3D, e pass-through BT.2020: tutto il meglio disponibile per l’appassionato più esigente.

Sono presenti 8 ingressi per sorgenti audio analogiche, incluso lo stadio pre-phono e un multicanale 7.1; circa gli ingressi digitali troviamo 2 Toslink, 2 Coax, 4 CVBS, 3 component, 2 Tsolink out e 2 Coax out.

Le funzioni di rete del Denon AVC-X8500H

Le funzioni di rete sono raggiungibili indifferentemente via LAN o via WiFi e riguardano: AirPlay, Spotify, SiriusXM, Pandora, Napster, Tidal, Deezer, Amazon Music, TuneIn e un ricevitore Bluetooth aptX. Con un aggiornamento firmware previsto per dicembre verrà aggiunto anche il supporto ai comandi vocali di Amazon Alexa.

A mano o in automatico (le funzioni di calibrazione del Denon AVC-X8500H)

Se avete paura di perdervi nelle tantissime funzioni di calibrazione disponibili… c’è Audyssey MultiEQ XT32 Platinum Edition, il miglior sistema di autocalibrazione disponibile. È anche disponibile il sistema multi-room HEOS.

Conclusioni

In mezzo a tutto questo bendidio non manca l’app Denon Remote Control (iOS, Android), ma clamorosamente è assente il sintonizzatore AM/FM.

Il prezzo sfiora i 3.900 euro: sicuramente non poco, specialmente in virtù dell’affollamento (anche nello stesso catalogo Denon) di amplificatori da poche centinaia di euro (anche con Dolby Atmos). Dal mio punto di vista, però, si tratta di un vero e proprio investimento per l’amplificatore a/v definitivo, in gradi di offrire tantissime soddisfazioni in ogni ambito.

 


Condividi!
,

1 thought on “Denon AVC-X8500H, 13 canali di pura goduria

Comments are closed.